Gennaro

Significato: consacrato, devoto a Giano
Origine: latina
Onomastico: 19 Settembre
Corrispondenze: Segno Zodiacale dei Gemelli
Numero portafortuna: 4
Colore: rosso
Pietra: rubino
Metallo: ferro

Il nome è accentrato per due terzi in Campania, ma è distribuito in tutto il Sud, e risale al latino Ianuarius, derivato da Ianus, “Giano”, il dio bifronte delle chiavi del cielo, dell’inizio dell’anno e del passaggio delle porte e delle case, che veniva adorato come quello che presiedeva all’inizio e alla fine di ogni atto e di ogni avvenimento. Il nome era in genere attribuito ai bambini nati nel mese di gennaio: Ianuarius era infatti il nome dell’undicesimo mese dell’anno secondo il calendario romano, mentre è diventato il primo dopo la riforma del II secolo d. C. Vi è connesso il culto di s. G. vescovo a Benevento, che nel III secolo fu decapitato a Pozzuoli con altri compagni durante le persecuzioni di Diocleziano. S: G. è patrono di Napoli e oggetto di un culto popolare particolarmente intenso: nel Duomo della città sono custodite due ampolle contenenti sangue allo stato solido, attribuito al martire, che si scioglie inspiegabilmente due volte l’anno a maggio e a settembre, durante una cerimonia alla quale partecipano migliaia di fedeli, intensamente coinvolti dal punto di vista emotivo. La sua natura ambigua divisa tra contraddittori impulsi, desideri e convinzioni, mostra anche un lato più piacevole: la vivacità, l’energia inesauribile, la necessità di sedurre e un fascino irresistibile.