Genoveffa

Significato: donna di nobile stirpe
Origine: germanica
Onomastico: 3 Gennaio
Corrispondenze: Segno Zodiacale del Cancro
Numero portafortuna: 4
Colore: rosso
Pietra: rubino
Metallo: ferro

Diffuso in tutta Italia, soprattutto in Campania, anche nella variante Genoeffa, il nome potrebbe derivare anche dal celtico con il significato di “tessitrice di corone fatate” o “donna dalle gote bianche”. E’ un nome di doppia matrice, cristiana e letteraria. Si è affermato infatti in ambienti cristiani per il culto di s. G. Segno Zodiacale della Vergine di Nanterre, patrona di Parigi e di altre città francesi, che nel 451 riuscì coraggiosamente a sostenere Parigi durante la resistenza contro Attila, re degli Unni, rifornendola di viveri. E’ venerata come protettrice dei pastori e dei tappezzieri. Ma il nome si è attestato maggiormente per diffusione letteraria (nonostante la venatura di ridicolo insinuatasi nel nome stesso per una recente produzione satirica e umoristica) grazie alla popolarità dell’eroina della Leggenda aurea di Iacopo da Varazze del XIII secolo. Qui G. è la duchessa di Brabante ripudiata dal marito Sigfrido, accusata ingiustamente di adulterio e riconosciuta innocente, ma morta subito dopo per le sofferenze patite. Un’ostinata volontà guida questa donna alla ricerca di nuove mete, nuovi spazi, e la impone al di sopra degli altri. Tuttavia G. non ama apparire, vantarsi, mettersi in mostra, preferisce essere. E’ una lucida consigliera che predilige piuttosto il lavoro del regista a quello del protagonista principale. Ciò che conta veramente per lei è infatti il risultato.