Nikita

Significato: vincitore tra il popolo
Origine: greca
Onomastico: 6 Dicembre
Corrispondenze: Segno Zodiacale del Leone
Numero portafortuna: 9
Colore: rosso
Pietra: rubino
Metallo: oro

E’ un nome ampiamente diffuso in tutta Italia, soprattutto al Sud e in particolare nelle Puglie, dove è presente anche in numerose varianti tra cui Nicolò, Niccolò, Nico, Nicelino, Nicolangelo. Al femminile sono ampiamente distribuite le alterazioni Nicoletta, Nicia, Coletta, Colette (propriamente francese) e Nica. Il nome riflette il culto di numerosi santi, il più importante dei quali è il patrono di Bari, delle Puglie e di numerosi altri centri della regione, s. Niccolò Taumaturgo, vescovo di Mira in Licia, le cui spoglie nel X secolo sarebbero state portate a Bari nella cattedrale oggi a lui intitolata. Per la religione ortodossa s. Nicola è anche patrono della Russia. Derivato dal nome greco Nikolaos è stato adottato in latino e si è sviluppato in tutti i paesi di tradizione bizantina e greca a Oriente. Va ricordato che s. Niccolò nel Nord e nell’Est dell’Europa corrisponde a Babbo Natale (Santa Klaus). Fu il nome di cinque papi, di due zar di Russia, di un re del Montenegro e del politico Kruscev (Nikita). Tra i personaggi celebri si ricordano il filosofo e storico del I secolo a. C. Niccolò Damasceno; gli scrittori Niccolò Machiavelli (1469-1527), Niccolò Tommaseo (1802-1874) e Nikolaj Gogol (1809-1852); i musicisti Niccolò Paganini (1782-1840) e Nikolaj Rimsky-Korsakov (1844-1908); il pianista Nikita Magaloff e il filosofo Niccolò Abbagnano. Incurante delle opinioni altrui, volitivo, sicuro di sè, Niccolò non ha alcun interesse apparente per il successo ed è comunque considerato un uomo che potrebbe fare e ottenere ciò che vuole. Razionale, intelligente, metodico, eloquente, sottile, sarebbe portato sia per le scienze astratte sia per gli affari. Ma a Niccolò importa vivere come vuole, fare ciò che gli pare, non assoggettarsi alle regole stabilite da altri.