Ovidio

Significato: pastore di pecore
Origine: latina
Onomastico: 3 Giugno
Corrispondenze: Segno Zodiacale del Capricorno
Numero portafortuna: 10
Colore: azzurro
Pietra: acquamarina
Metallo: platino

E’ un nome gentilizio latino, di diffusione classica e letteraria, in voga dal Medioevo e dal Rinascimento e presente in tutta Italia. Ricorda il poeta latino di Sulmona Publio O. Nasone (43 a. C.-17 d. C.), autore di elogie, poemi, epistole e del poema epico Metamorfosi, comprendente circa duecento favole di trasmutazioni di esseri mitologici. Nel Medioevo O. fu il più letto dei classici assieme a Virgilio. La Chiesa ricorda s. O. vescovo in Gallia. O. sente le cose così intensamente e profondamente da impedirgli di accettare la realtà così com’è. Pervaso da una vena irrazionale, la sua esistenza è un continuo conflitto con chi gli sta accanto e con gli eventi della vita, poichè lui non sarà mai come gli altri e, come tale, non potrà mai accettare ciò che comunemente viene accettato.