Sebastiano

Significato: degno di venerazione
Origine: greca
Onomastico: 20 Gennaio
Corrispondenze: Segno Zodiacale dei Pesci
Numero portafortuna: 4
Colore: blu
Pietra: zaffiro
Metallo: rame

Il nome è accentrato per lo più in Sicilia e in Sardegna, dove è quasi esclusiva la forma Bastiano, in uso anche al femminile. In età imperiale era un appellativo onorifico corrispondente ad Augustus, che fu attribuito a Cesare Ottaviano e a tutti gli imperatori romani. E’ sostenuto dal culto di s. Sebastiano martire, il giovane soldato del III secolo che sotto Diocleziano fu condannato a essere trafitto dalle frecce dei suoi commilitoni, rappresentato nel XIV secolo in un celebre dipinto di Antonello da Messina ora conservato nella pinacoteca di Dresda. Sebastiano fu il nome di un re del Portogallo, del navigatore veneziano del XV secolo Caboto, del pittore Sebastiano del Piombo (1485-1547) e del musicista tedesco Bach (1685-1750). Fin dall’infanzia Sebastiano si caratterizza per la tenerezza, la dolcezza, la sensualità, il bisogno di coccole e parole affettuose, di sorrisi, approvazioni e tanta indulgenza. Che cosa deve farsi perdonare? Le infedeltà in amore come nelle idee. Mai fedele alla parola data, sempre alla ricerca della prossima innamorata, Sebastiano è un irrequieto che si lascia guidare dall’intuito e mai dall’intelligenza o dalla volontà.