Tito

Significato: difensore
Origine: latina
Onomastico: 26 Gennaio
Corrispondenze: Segno Zodiacale della Vergine
Numero portafortuna: 9
Colore: bianco
Pietra: diamante
Metallo: argento

Il nome è diffuso in tutta Italia anche nelle varianti Titino e Tizio. Alla base del nome è il gentilizio latino Titus (con il gentilizio derivato Titius) derivato dal sabino, di probabile origine etrusca. La sua diffusione è avvenuta soprattutto per via classica e letteraria grazie al prestigio di grandi personaggi romani quali lo storiografo Tito Livio, autore di una storia di Roma dalla fondazione della città e l’imperatore Tito Flavio Vespasiano del 1 secolo, che fece edificare grandiose opere pubbliche tra cui le Terme e l’anfiteatro Flavio. La sua clemenza nel governare ispirò il melodramma di Metastasio. La clemenza di Tito del 1734, musicato da Mozart. In ambienti cristiani il nome si è attestato per il culto di s. Tito. discepolo di Paolo, posto da questi a capo della Chiesa di Creta, martirizzato nel 105. Nel secondo dopoguerra si è affermato anche per il prestigio del capo della resistenza iugoslava Josip Broz, noto con lo pseudonimo di Tito. E’ molto in uso il patronimico Tiziano, anche al femminile, diffuso per il culto di s. Tiziano vescovo di Lodi nel V secolo e di s. Tiziano vescovo di Brescia. Ma la massima notorietà del nome si deve al prestigio del grande pittore veneziano del Rinascimento Tiziano Vecellio. Amico e amante generoso e fedele, Tito, Tiziano è premuroso, gentile, serio, modesto, portato alla malinconia e ai grandi slanci. La sua fiducia negli altri è spesso mal riposta e, accorgendosene, ne soffre da morire ma non impara mai dai propri sbagli.