Vittorio

Significato: vittorioso
Origine: latina
Onomastico: 21 Maggio
Corrispondenze: Segno Zodiacale dei Pesci
Numero portafortuna: 6
Colore: verde
Pietra: smeraldo
Metallo: ferro

E’ un nome diffuso in tutta Italia anche nelle sue numerose varianti, tra cui Vittore, Vietor, Vittorino, Vittoriano e i nomi doppi Vittorio Emanuele e Vittoria Maria. Trae la sua origine dal soprannome latino Victor, divenuto nome augurale in età imperiale e ha delle affinità nel significato con Vincenzo: anche quest’ultimo infatti ha una motivazione augurale. Al femminile è anche il nome di numerosissime località dell’ex Impero britannico, così chiamate in onore della regina Vittoria di Inghilterra. In ambienti cristiani la diffusione del nome è sostenuta dal culto di s. Vittore martire a Milano sotto Massimiano, ma è legata in massima parte alla devozione per la casata dei Savoia, che lo ha utilizzato fin dal Cinquecento. Tra i personaggi della famiglia reale si ricordano i tre re Vittorio Emanuele e i tre re di Sardegna Vittorio Amedeo. Altri personaggi famosi furono l’ammiraglio veneziano del Trecento Vittor Pisani; il pittore Vittore Carpaccio (1456 ca-1525 ca); lo scrittore del Settecento Alfieri, lo scrittore francese dell’Ottocento Victor Hugo; l’attore Gassman; l’umorista Metz; il direttore di orchestra Victor de Sabata; il regista e attore Vittorio De Sica. Artista o profeta più che dominatore o conquistatore, Vittorio è animato da un’energia a tutto campo, che non lo lascia riposare un istante, che lo sprona continuamente a fare, costruire, amare, creare. In amore è un amante eccezionale non solo per le infaticabili prodezze ma anche, e soprattutto, per l’inestinguibile generosità, fedeltà, capacità di donarsi all’altro da conquistargli una fama smisurata. Vittorio tuttavia non tradirà mai la donna che ha scelto e che amerà per tutta la vita.