Lucrezia

Significato: appartenente alla gente Lucrezia
Origine: etrusca
Onomastico: 23 Novembre
Corrispondenze: Segno Zodiacale della Vergine
Numero portafortuna: 2
Colore: rosso
Pietra: rubino
Metallo: ferro

Distribuito in tutta Italia, soprattutto nel Sud, questo nome continua l’antico gentilizio romano appartenuto alla gens Lucretia, di origine etrusca. Nell’analisi etimologica del nome è possibile individuare anche un secondo significato, quello di “regina dei boschi” e un collegamento nell’etimologia popolare con il latino lucrum, “guadagno”. Si è anche affermato in ambienti cristiani per la devozione, promossa dagli Spagnoli nell’Italia del Sud, di s. L. martire a Merida in Spagna sotto Diocleziano. Si è inoltre diffuso a partire dal Rinascimento per la ripresa classica e letteraria delle opere del grande poeta e filosofo del I° secolo a. C. Tito L. Caro, autore del poema De rerum natura, e per la fama di L. matrone romana moglie di Lucio T. Collatino, nota per le sue virtù, che si uccise per essere stata violentata dal figlio di Tarquinio il Superbo. Nell’Ottocento il nome ha conosciuto un nuovo impulso per le numerose opere ispirate al personaggio di L. Borgia, duchessa di Ferrara, tra cui il melodramma di Donizetti Lucrezia Borgia tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo. Difficilmente si riesce resistere a questa donna dalla straordinaria femminilità. Il suo fascino deriva da una mistura di vulnerabilità e forza, egoismo e compassione, potenza e fragilità, e decisione che non la fa indietreggiare di fronte a niente. Se a questo aggiungiamo una vivida intelligenza e una sensibilità intuitiva, comprendiamo come le sue risorse siano davvero inesauribili.