Valerio

Significato: che sta bene in salute
Origine: latina
Onomastico: 29 Gennaio
Corrispondenze: Segno Zodiacale del Sagittario
Numero portafortuna: 2
Colore: blu
Pietra: zaffiro
Metallo: mercurio

E’ diffuso in tutta Italia, soprattutto al Nord e in Toscana. Riprende il gentilizio latino divenuto nome individuale Valerìus, appartenuto a tre imperatori romani, al console romano del IV secolo a. C. Marco Valerio Corvo, al poeta latino del I secolo d. C. Valerio Flacco, al poeta del I secolo a. C. Publio Valerio Catone e a numerosi santi. E’ discretamente in uso anche il patronimico Valeriano, che fu il nome dell’imperatore Publio Vicinio Valeriano morto nel 260 d. C. In ambienti cristiani si ricordano s. Valerio vescovo di Treviri; s. Valeria, moglie di s. Vitale, molto venerata nella città di Milano, madre dei santi Gervaso e Protaso; s. Valeriano martire, convertito assieme al fratello Tiburzio, marito di s. Cecilia, festeggiato il 14 aprile. Aristocratico, decadente, ambizioso, Valerio adora i viaggi che compie più che per arricchimento spirituale per una esigenza di nuovo, di diverso, un’incapacità ad adattarsi alle abitudini quotidiane, un’ansia continua che lo spinge altrove. La sua massima ambizione è pertanto la fuga perenne: poter sempre sfuggire dalle proprie responsabilità e da se stesso è un lusso al quale tiene più che a qualsiasi bene materiale.